Guitar Hero Live

Moderatori: Co-Administrator, Administrator, Moderator, Members, Eagles Glory

Rispondi
Avatar utente
GiuseType
Newbie
Newbie
Messaggi: 11
Iscritto il: sab 7 mar 2015, 1:47
Località: Vercelli

Guitar Hero Live

Messaggio da GiuseType » mer 10 giu 2015, 20:02

Guitar Hero Live è il nuovo capitolo nella lunga e celebre serie di rhythm game targati Activision, che ha di fatto inventato il genere con periferica annessa.

Nuove canzoni e vecchio repertorio si fondono per una summa della serie incentrata in particolare sulle performance dal vivo, con una nuova serie di periferiche dedicate.

Immagine

Immagine

Immagine

ALL'INSEGNA DEL LIVE
La musica è dappertutto oggi, disponibile su milioni di device e ascoltabile in decine di modi diversi. Il team di Guitar Hero ha ricondotto i modi di ascoltarla a due tipologie principali: dal vivo, durante un concerto, e in streaming su cellulare o su console, e intorno a queste ha costruito tutta l'esperienza di gioco che sarà divisa, appunto, in due tronconi. La parte Live è quella che, come prima, ci vedrà protagonisti di concerti incredibili in giro per il pianeta, solo che questa volta la computer grafica è stata sostituita da riprese dal vivo di folle oceaniche e veri gruppi musicali con una tecnologia davvero interessante. Una ripresa in piano sequenza segue il giocatore dal riscaldamento nel backstage fino al concerto vero e proprio, eseguendo sempre gli stessi movimenti e mostrando i compagni della band, le groupie dietro al palco, i tecnici del suono e il pubblico sotto gli spalti durante l'esibizione. Invece di mostrare l'alter ego del giocatore, la visuale è in soggettiva e si vede sempre il pubblico o quel che accade sul palco con la consueta chitarra inquadrata al centro e le note che scorrono veloci a seconda del livello di difficoltà scelto. Non si può fallire l'esecuzione, visto che comunque si arriva al termine del brano, cambiando solo il punteggio e il grado di completamento. Le folle oceaniche sono state riprodotte registrando gruppi di spettatori a decine per volta, poi duplicati a migliaia fino a confondersi in lontananza verso l'orizzonte. L'effetto è estremamente convincente e l'approccio quantomeno interessante. La parte migliore è quando si capisce che, a seconda della bontà della partita, cambiano le reazioni dei componenti del gruppo, che ci lanciano occhiate o rimproveri, e del pubblico che si esalta o si abbatte quando proprio non si prende una nota. Il tutto sostituendo i pezzi filmati della stessa folla tra felice e scontenta, ma senza che si percepisca quando questa variazione del filmato avvenga effettivamente. Insomma, a parte la recitazione a volte un po' goffa di qualche attore, sembra di trovarsi davvero ad un concerto, ma sul palco. Non si sa quante band ci saranno né quanti palchi o canzoni, ma il concetto è che più che su una vera e propria carriera ci si sta concentrando su ogni brano come a un evento unico e a sé stante. Sulle prime è probabile che si trovi meglio chi non ha mai giocato a un Guitar Hero, visto che le meccaniche a sei tasti da premere anche a coppie tipo barrè o power chords sono piuttosto diverse dall'originale, ma ci sembra che sia stato trovato un modo per rendere il gioco estremamente godibile a livello base e giustamente impegnativo per chi voglia provare a lanciarsi ad Avanzato o Esperto. Nelle demo si potevano provare tre canzoni: dai Fall Out Boy ai Black Keys, passando per i The Killers; tutte band tipicamente da Guitar Hero. Per ogni canzone c'erano una band di attori e un pubblico diversi. Il nodo sarà sempre la latenza e l'eventuale ritardo tra musica in cuffia e immagini a video. Il sistema ci è parso abbastanza preciso, ma ancora da tarare. Alla prima partita ci siamo portati a casa un 92% a livello base e un 79% di completamento ad Avanzato. L'esperto era senz'altro al di fuori della nostra portata, visto che c'è da imparare quasi da zero le tecniche più avanzate che derivano dalla nuova filosofia di gioco.
[youtube][/youtube]

Fonte http://www.multiplayer.it

Rispondi

Torna a “PC”