GTA 5 - MOD

Moderatori: Co-Administrator, Administrator, Moderator, Members, Eagles Glory

Rispondi
Avatar utente
GiuseType
Newbie
Newbie
Messaggi: 11
Iscritto il: sab 7 mar 2015, 1:47
Località: Vercelli

GTA 5 - MOD

Messaggio da GiuseType » dom 14 giu 2015, 16:50

Grand Theft Auto V è il nuovo capitolo della famosa serie Grand Theft Auto, action game con struttura "sandbox" e ambientazione urbana sviluppati da Rockstar Games.

L'ambientazione geografica del quinto capitolo è Los Santos (la Los Angeles dei nostri giorni) che comprende la vasta zona di Vinewood ( praticmaente Hollywood).

Il nuovo capitolo nasce con il preciso obiettivo di offrire più varietà al giocatore, un maggiore dinamismo e ancora più velocità nell'esecuzione del suo gameplay, evitando i tempi morti nella narrazione dei precedenti capitoli.

I protagonisti sono ben tre, le cui storie s'intrecciano in tempo reale e garantiscono una grande profondità:

- Michael, il Tommy Vercetti del gioco, un uomo di mezza età, vero e proprio veterano dei furti in banca. Una sorta di esperto e punto di riferimento per tutti i novelli aspiranti rapinatori che deve la sua fama ad una lunga carriera costellata di grandi successi criminali.
- Franklin, un giovane e ambizioso ragazzo di colore che ha più di un punto di contatto con l'adorato CJ di San Andreas. Franklin è una sorta di agente di riscossione crediti per un concessionario armeno di auto di lusso non proprio pulitissimo che cerca di convincere giovani, rampanti lavoratori a comprare automobili esotiche che in realtà non possono permettersi.
- Trevor, uno psicopatico dall'indole spesso violenta e altamente distruttiva che fa uso regolare di droghe di ogni tipo.

In questa sezione più che altro vorrei scrivere delle MOD presenti solo sulla versione PC e che possono rendere il gioco più divertente, piacevole o "strano"... Nell'articolo, in corsivo, c'è una breve guida sul modding ed ho inserito i link alle MOD semplicemente cliccando sulla MOD che interessa. Buona lettura!

Dopo un'attesa fin troppo lunga GTA V è arrivato su PC ma la pazienza è valsa qualche ricompensa. Ora ci sono le rapine online, la grafica è da urlo e l'ottimizzazione è sorprendente. Tutto a posto, insomma, tranne forse un piccolo dubbio sul prezzo pieno nonostante i ritardi. Ma c'è un altro fattore che rende questa versione speciale. Il modding su PC è una cosa seria, non deve sottostare ai limiti di quello console e in combinazione con il Rockstar Editor apre un orizzonte di possibilità ben più vasto per chi brama di trasformare Los Santos nel proprio parco divertimenti privato. Il supporto ufficiale per il modding da parte di Rockstar ma la facilità con cui il gioco può essere modificato è la palese manifestazione di un tacito assenso legato a una possibilità che come abbiamo visto con Grand Theft Auto IV aumenta la longevità, garantisce buone vendite anche su PC e rinforza la community. La magia si è puntualmente ripetuta con Grand Theft AUto V che ha superato le 2 milioni di copie vendute sulla sola piattaforma Steam nonostante siano passati 19 mesi dal lancio della prima versione del gioco. Purtroppo all'indiscutibile successo è seguita anche la rabbia di certi utenti a causa di alcuni ban da molti ritenuti ingiustificati poiché, stando ai report, dipesi dall'uso dei mod esclusivamente in modalità single player. A quanto pare il problema è sorto a causa della capacità di alcuni mod di ficcare comunque il naso nella componente online del gioco andando ad allertare il software anti cheat. Ma si è comunque diffuso il timore che le politiche di Rockstar potessero essere ostili al modding in tutte le sue forme. Per fortuna la compagnia, forse spinta dalla valanga di recensioni negative arrivate attraverso Steam, ha finalmente rilasciato una comunicazione e pur non chiarendo quasi nulla dal punto di vista tecnico ha benedetto ufficialmente le modifiche single player affermando che alterare l'esperienza in solitaria non può portare ad alcun ban. Dunque, visto che il problema è essere sicuri che la modifica che usiamo non metta le zampe dover Rockstar non vuole, l'unico consiglio attualmente valido è quello di rimuovere tutti i mod dubbi prima di lanciarsi nella bagarre online.

Prima di passare alla panoramica delle mod più in voga è bene aprire una piccola parentesi tecnica. Innanzitutto il recente update di Grand Theft Auto V ha reso il titolo incompatibile con alcune modifiche. Per fortuna i file essenziali sono già stati aggiornati ma non tutte le modifiche sono attualmente funzionanti. Prima di scaricarle, dunque, è bene controllarne lo stato di aggiornamento, cosa che risulta piuttosto semplice da fare attraverso il sito GTA5-Mods. A questo punto è necessario copiare nella cartella principale di Grand Theft Auto V la libreria Script Hook V che include tutti i file per consentire e facilitare l'installazione delle modifiche. Compiuto questo semplice passo è quindi possibile ricorrere al codice per evocare asset a piacimento o caricare i mod copiandoli nella cartella principale del gioco ed è anche possibile crearne di nuovi magari avvalendosi del linguaggio LUA che ha ovviamente bisogno del relativo plugin. In sostanza bastano pochi minuti per predisporre il tutto ed essere pronti a saltare come Hulk, diventare una scimmia potentissima o far precipitare balene sull'autostrada badando solo a cancellare eventuali modifiche non utilizzate per evitare che le scorciatoie atte ad attivare gli effetti degli script invadano l'intera tastiera. Ma non è cosa facile tenere bassa la conta delle modifiche installate quando l'obiettivo è quello di implementare tutte le rifiniture create dai modder per migliorare e arricchire l'esperienza di gioco senza stravolgerla.

Si parte da funzioni essenziali come l'ampliamento del campo visivo e si arriva a cose ben più complesse come Hydraulics che può trasformare la nostra macchina nel Generale Lee di Hazzard o, sfruttando l'opzione di salto in combinazione con la mod Car Super Speed, nel bolide di Michael Knight. C'è poi una semplice modifica che aggiunge una barra della salute e ce n'è una che consente il controllo diretto della fisica applicata ai personaggi. Un'altra applica le regole balistiche ai proiettili e un'altra ancora si occupa di rendere la fisica dei veicoli più realistica. Tra le mod più intriganti ce n'è una, purtroppo non ancora aggiornata e quindi al momento inutilizzabile, che incrementa l'interazione con i veicoli. Lo script Vehicle Controller consente infatti di aprire cofano e portabagagli, di controllare le luci interne della macchina e di lasciare motore acceso e portiera aperta in modo da essere subito pronti in caso di fuga. Sembra invece funzionare senza problemi il Simple OnFootRadio che consente di seguire le ricche stazioni radiofoniche di Los Santos anche a piedi. Tra l'altro con gli ultimi update sono state anche aggiunte le cuffie che rendono il tutto più credibile. Ed è una questione di credibilità anche l'Enhanced Train Driver che consente, come accade durante una rapina della campagna di GTA V, di salire a bordo dei treni e di condurli come provetti macchinisti.

Tra le modifiche semplici ma comunque interessanti spicca il North Yankton Loader che permette di raggiungere un luogo decisamente centrale nella narrazione di Grand Theft Auto V ma non direttamente raggiungibile da Los Santos. E le mirabolanti possibilità dei mod ci mettono a disposizione anche un menù per sviluppatori, nuove missioni, le guardie del corpo e anche il modello, senza gambe, di Niko Bellic. Lo potete vedere in azione con i suoi amici mercenari in questo video purtroppo accompagnato da un commento capace di far sanguinare le orecchie a un sasso. Decisamente più intrigante sul piano delle meccaniche troviamo poi lo script Police Mod che ci mette nei panni di un tutore della legge creando anche un po' di atmosfera appropriata. Il menù della modifica include la possibilità di evocare uno o più partner e tutti i mezzi delle forze dell'ordine, elicotteri inclusi per poter affrontare qualsiasi minaccia. A questo punto non resta che ascoltare la radio della polizia e lanciarsi in inseguimenti inevitabilmente destinati a finire malissimo. Chi invece preferisce restare dalla parte dei criminali potrebbe comunque desiderare una polizia più credibile per potersi meglio calare nei panni della canaglia. La modifica Dynamic Police Force è stata pensata per questo e non solo aggiunge macchine che pattugliano regolarmente ma rende più varie le forze dell'ordine aggiungendo, tra l'altro, poliziotti di sesso femminile. In molti casi si tratta di modifiche in evoluzione, spesso bisognose di bilanciamenti, ma molte di queste, come l'Open All Interiors che consente di accedere a tutti gli interni di Los Santos, potranno essere combinate tra loro per regalarci un mondo di gioco più vivo, complesso e credibile. Altre modifiche si spingono invece oltre senza badare a credibilità e realismo come il poco sensato ma spettacolare cannone spara veicoli. Ci vengono inoltre concesse la possibilità di volare e quella di sferrare cazzotti esplosivi oltre a tutta un'enorme gamma di stramberie assortite, massacri insensati e armi potentissime. Ma si tratta di alterazioni che stancano non appena esaurito l'effetto novità. Meglio quelle ibride, quelle che pur uscendo dal contesto di Grand Theft Auto V hanno la possibilità di diventare parte di qualcosa di più complesso in futuro. Una di queste è la gravity gun di Half Life 2 che è stata ricreata quasi alla perfezione e consente di sollevare macchine e persone per trasformarle in proiettili. Purtroppo non è sufficiente a colmare il vuoto lasciato da Half Life 3 ma è molto probabile che questa modifica porti a qualcosa di più complesso sull'onda dei copiosi feedback di una community molto attiva. E lo stesso si può dire per lo script The Inner Force che trasforma i personaggi di GTA V in novelli Yoda ed evoca sogni di conversioni a sfondo supereroistico. Ma non è detto che siano per forza le modifiche più spettacolari a smuovere le acque. La community va dove si diverte e spinge lo sviluppo di quello che trova più sfizioso. Ped Riot per esempio non fa altro che dotare tutti i cittadini di armi eliminando la polizia. In sostanza con la semplice pressione del tasto F7 si scatena un tutto sommato banale massacro su larga scala che però piace molto alla community e c'è chi chiede a gran voce respawn casuali, sistema di punteggio e bilanciamenti che potrebbero portare alla nascita di una vera e propria modalità di gioco. Per capire se questo succederà non resta che seguire l'evoluzione del modding di Grand Theft Auto V che in futuro sarà senz'altro in grado di stupirci a più riprese.

Le migliori MOD

Partiamo col ribadire che è sempre meglio stare attenti a quello che si scarica. Alcune mod come Angry Planes sono state infatti pubblicate con annesso un pericoloso malware. La community si è già mossa e su GTA-MODS non mancano le indicazioni sulla sicurezza dei file ma un controllo aggiuntivo è comunque consigliabile. Una volta assodata la sicurezza di una modifica, l'unico consiglio è quello di darci sotto senza remore perché un sandbox come Grand Theft Auto V condito con tonnellate di mod è uno spasso. Da una parte, ci sono gli esperimenti più folli che richiamano subito l'attenzione, mentre dall'altra ci sono alterazioni più discrete come il turbo ai veicoli che si integrano nelle meccaniche di gioco e conferiscono tutto un altro sapore all'esperienza. Non è comunque detto che questo tipo di mod non abbia applicazioni immediate e spettacolari. Provate ad lanciarvi da una macchina a 400 all'ora in corrispondenza dell'angolo di un palazzo o sfruttate le rampe del gioco per compiere acrobazie a dir poco estreme. Il risultato è roba da far impallidire Johnny Knoxville.
Il parco modifiche disponibile attraverso siti come GTA Scripting e GTA5-Mods è già copioso anche se mancano spesso di rifiniture e talvolta hanno poco senso se prese da sole. Ma alcune, come l'implementazione del carburante nelle macchine, possono essere combinate con altre per dare vita a un mondo più credibile. Sullo stesso piano del Fuel Script e del Vehicle Controller troviamo la modifica Working Restaurants che abilita l'acquisto di cibo presso alcuni esercizi che sono indicati sulla mappa. Il cibo costa cinque dollari e permette di recuperare energia oltre a far passare il tempo, di mezzora per ogni spuntino, senza dover ricorrere a un letto. Al momento non è possibile entrare nei ristoranti ma c'è già una modifica, chiamata Open All Interiors, che rende visitabili tutte le strutture del gioco ed è possibile che presto venga combinata con funzionalità di questo tipo. Dopo le missioni dedicate all'ambulanza sono inoltre spuntate le Trucking Missions riservate agli amanti degli articolati. Chi apprezza la vita del camionista, cosa che accomuna diversi giocatori hardcore della scena PC, può finalmente farlo nel mondo di Grand Theft Auto V visitando l'apposito ufficio che si trova a ovest di Sandy Shores. E mentre nuove missioni continuano ad arricchire la componente sandbox di Grand Theft Auto V, gli amanti del gameplay più estremo possono rivolgersi alla versione 2.0 della celebre modifica Vehicle Cannon che permette di sparare veicoli come se fossero proiettili. La nuova versione, qui in video, raddoppia la varietà dei veicoli sparati e incrementa in modo radicale la fruibilità dell'arma che ora può essere usata senza problemi anche mentre si cammina o si sta guidando un veicolo. Ma la modifica del momento è sicuramente il Grappling Hook, il classico rampino di Just Cause 2 che è stato inserito in Grand Theft Auto V con un gradito pizzico di violenza in più. Questo spassoso e versatile strumento permette di proiettare chiunque per aria con un effetto decisamente spettacolare ed è ovviamente utilizzabile per balzare istantaneamente su qualsivoglia struttura. Magari in combinazione con le varie modifiche ispirate a Batman e con mod come Ped Riot/Chaos Mode che permette di ricreare le svariate rivolte affrontate dal cavaliere oscuro. E per dare una spinta in più alla Batmobile, ricreata alla bell'e meglio con gli asset del gioco, ecco un turbo tutto nuovo che tra i vari effetti include la tipica fiammata della vecchia quattroruote di Batman. Nell'attesa che Los Santos si trasformi gradualmente in Gotham City, vale la pena dare un'occhiata a un'altra promettente modifica che si basa sulle creature più disgustose ma a quanto pare più amate della nostra epoca. Esseri che partendo dalle credenze haitiane e dal cinema sperimentale di Romero sono passati dai survival horror per arrivare a serie TV introspettive, colossal e modifiche ufficiali e non ufficiali legate a un enorme numero di videogiochi. Parliamo ovviamente di quegli zombie che la versione PC di Grand Theft Auto V, fenomeno del momento in ambito modding, non poteva farsi mancare. Anche in questo caso la modifica gratta la superficie, limitandosi vomitare orde di non morti decisi a divorarci. Ma siamo consapevoli che Grand Theft Zombies è ancora in alpha e gli sviluppatori hanno un sacco di idee per il futuro che, con il dischiudersi del codice del titolo, saranno sempre più complesse. Se gli zombie non vi interessano e siete amanti della fantascienza ecco la Gravity Gun di cui abbiamo già parlato ma che ora è stata affiancata da altre piccole modifiche a tema Half Life. Anche in questo caso gli asset sono quelli di GTA riadattati ma l'autore della modifica è riuscito a creare una Gravity Gun più credibile, ha aggiunto all'arsenale l'immancabile piede di porco e ha ricreato un'armatura in stile Half Life. Certo, è un po' poco per lenire il dolore causato dall'eterna attesa di Half Life 3 ma è pur sempre qualcosa. Comunque, visto l'argomento delicato, meglio chiudere con qualcosa di completamente diverso che non è nemmeno una modifica. Ma quanto realizzato da La chaine de Toto con l'editor di Grand Theft Auto V fa decisamente venire voglia di una mod dedicata a Mad Max.

[youtube][/youtube]

[youtube][/youtube]

Rispondi

Torna a “PC”